FIRMA LA PETIZIONE

[*] campi obbligatori
[1] Non visibile sul sito
Nome e cognome CittáStatoQualifica
StewartPek
Madagascar
Madagascar
WillPlayday
Mosta
Malta
RobTwidach
Elvas
Portugal
Ugo Montevecchi
Ancona
Italia
Sven Heinzelmann
****
****
Alex Badoni
sermoneta
italia
tecnico della riabilitazione
Fanny Saurat-Fontagnère
Bordeaux
France
Lawyer
Raúl fariña barrial
Huelva
España
Fabio De Paolis
Capena-Roma
italia
impiegato
Roman Pauls
Leipzig
D
JesUpdax
Carthage
Tunisia
tony peri
venezia
italy
operaio
JamDauro
Charlotte Amalie
Virgin Islands
CharlJady
Minsk
Belarus
Mariangela palladino
Roma
Italia
Danlburi
Banepa
Nepal
Gholamreza Golchinkhah
Pavia
Italia
Insurer
Jose Manuel Fernandez Dongil
Vallirana
España
Jubilado
Saverio Mazza
Cascina
Italia
Lynell
dwdyuj11tNx
chvGNWr8c
5mXBWepcO
Kaydence
M6MLXIQ43Rt
n9oqF3Ry
1fNg8ytfl
Kalyn
mwLssIYWQs
dy2No7ZaOaZr
gFrghxTKGqK5
Doughboy
8MJlUlj4
W9MFYyIKa
fs2jhh8Sh4
Addrienne
bWG3c1mgCfFA
H9MKOEIqRG2
Wj8Ykf9ciSo
Chelsia
m3gwwy3VrIk
2bVBGnxhlbD
vC5wDIzgu06b
Buff
gxv37fXJ92
AzgU63et3
Aw73dJ6OG
Doughboy
pu2bqg6tIONn
Y4PVSvMyF0JJ
5OgkGEVyZ0E
Kailey
cML2MK6fFT
rrcF8ZFLP
pPspNHTWb0
Lillah
pJWYxQmDY
nyS8BU6duKTt
BGMgauU5Jr
Heaven
Qj8P0lEwpVZ
cmz9pmXbw
ynVzyW8AD7
Karik
mg260QqK
O5smbAvM
oORG0cWCK4o5
Hippie
44H57Uwy
2N5oskAtTyFX
WzBlmJ0I
Melia
9h9wlOot
nwZXBpnj8n
QHaqJmufZ
Justis
xWEScIjjC
zgtHpBvThM
VxZOvD4Dnh6
Cherilynn
mGLIvRPvU
taRH1JWp8
wbSqSZ7l0EC
Petitions by Great Joomla!

Al Commissario Europeo, alla Commissione Europea e alla Commissione dei Diritti Umani del Parlamento Europeo

Considerato che non esiste una legislazione europea in materia di identificazione delle forze di polizia.

Considerata la situazione creata dall’aumento delle proteste sociali e politiche che portano le autorità degli stati membri a far ricorso a una repressione di queste manifestazioni di malcontento sociale - di carattere spesso violento al di là di ciò che è permesso dalla legge –, nel tentativo di ottenere l’impunità per le azioni degli agenti di polizia attraverso l’impossibilità di identificazione visibile sulle uniformi.

Considerata la necessità di lottare contro la criminalità da parte delle forze di polizia e dei loro responsabili amministrativi e politici.

Considerato che non esiste nella maggior parte delle legislazioni interne alcuna sanzione nei confronti dei responsabili della mancanza di identificazione sulle uniformi della polizia quando la legge impone l’identificazione.

Considerato che l’obbligo di identificazione mira a evitare l’impunità delle azioni di polizia contrarie al libero esercizione dei diritti fondamentali dei cittadini dell’Unione – contenuti nella Carta, nei Trattati e nelle convenzioni – di riunione, di manifestazione, di libera circolazione in totale sicurezza, senza attacchi a tali diritti.

Considerato che l’assenza o l’insufficienza di definizione dei fatti tipici e dei loro limiti sono una minaccia al principio di legalità in materia penale che esige che ogni infrazione sia definita con una precisione sufficiente cosicchè ciascuno possa sapere, al momento in cui egli adotta o accerta un comportamento, se esso è punibile o no.

 


Vista la necessità di ottenere la più grande sicurezza pubblica per l’esercizio dei diritti fondamentali.

Viste le differenti legislazioni degli stati membri dell’Unione.

Visto che diversi stati membri non seguono gli obblighi imposti dalle proprie leggi interne che rendono obbligatoria una identificazione visibile su tutte le uniformi di polizia.

Visto che alcuni stati annunciano l’adozione di misure in questa materia che non portano a nessun risultato.

Vista la Risoluzione del Parlamento Europeo del 12 dicembre 2012 sulla situazione dei diritti fondamentali nell’Unione Europea (2010 – 2011) e specificamente la raccomandazione generale n. 192 « è preoccupante che i servizi di polizia nell’Unione utilizzino una forza sproporzionata in occasioni di avvenimenti o di manifestazioni pubbliche ; esorta gli Stati membri a fare in modo che il controllo democratico e giudizario dei servizi incaricati di far applicare la legge e del loro personale sia rinforzato, che l’obbligo di rendere conto sia assicurato e che l’impunità non abbia alcuno spazio in Europa, particolarmente in occasione di un uso sproporzionato della forza o di atti di tortura o di trattamenti inumani o degradanti ; invita gli Stati membri ad assicurarsi che i propri agenti di polizia portino un numero di indentificazione ; »



Per questo i firmatari chiedono al Consiglio dei Ministri della Giustizia dell’Unione Europea di mettere in atto i passi necessari perchè sia adottata una direttiva o una decisione quadro in questa materia, al fine di dare una risposta al problema dell’identificazione visibile degli agenti di polizia, con lo scopo di evitare le minacce ai diritti fondamentali, di salvaguardare i diritti della difesa, l’indipendenza del potere giudiziario e il suo ruolo di controllo e al fine di bandire dal quotidiano l’impunità delle azioni delittuose di dette forze di polizia e dei loro responsabili amministrativi e politici secondo i seguenti criteri :

I.-Obbligo generale di una identificazione sulle uniformi di tutte le forze di polizia.

II.-Visibilità semplice e chiara dell’identificazione, con indicazione di dimensioni e forma.

III.-Obbligo di tutti gli agenti di polizia di identificarsi a richiesta di un cittadino.

IV :-Sistema chiaro di sanzioni nei confronti di coloro che violano la legge.


AED – Avvocati Europei Democratici
www.aed-edl.net 

joomla template gratuitjoomla free templates

We use cookies to improve our website and your experience when using it.
Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Cookie Policy.